Leclerc: “Grazie tifosi”

Leclerc: “Grazie tifosi”

Spa e Monza erano stati i circuiti sui quali 12 mesi fa CHARLES LECLERC si era consacrato a idolo dei ferraristi grazie a due vittorie in sette giorni che a molti tifosi avevano fatto venire in mente la doppietta di Michael Schumacher nel 1996, al suo primo anno in Ferrari. La situazione, ora è completamente diversa. Il monegasco si è qualificato in 13ESIMA POSIZIONE PER IL GP D’ITALIA al termine di un giro da lui stesso giudicato “buono”, segno evidente che non c’è molto altro potenziale che si può tirare fuori da questa vettura. “A domani e grazie del sostegno continuo nonostante il periodo difficile che stiamo attraversando” ha scritto su Twitter il vincitore del GP del 2019, cercando di rincuorare gli aficionados ferraristi.

 Another very difficult day.   Race is tomorrow and I’ll give everything.   A domani e grazie del sostegno continuo nonostante il periodo  difficile che stiamo attraversando ❤️ pic.twitter.com/oEwdb6AA7J    — Charles Leclerc (@CharlesLeclerc) September 5, 2020

“Siamo arrivati a questo weekend sapendo che sarebbe stato più o meno così – aveva spiegato dopo le qualifiche il monegasco – ERAVAMO CONSCI CHE SPA E MONZA SAREBBERO STATE LE PISTE PEGGIORI PER NOI ma purtroppo questa è la situazione in questo momento. Non è il massimo ritrovarsi ad essere soddisfatti del proprio giro e poi vedere che quella performance è valsa solo la tredicesima posizione. Per il momento però non ci resta che continuare a lavorare per cercare di estrarre il massimo della performance dalla vettura“.

 La figuraccia in qualifica e i pensieri di Sainz Jr.

“È chiaro che fa ancora più male ritrovarsi in questa situazione nella gara di casa, ma è la realtà e dobbiamo farci i conti purtroppo. Dobbiamo continuare a fare del nostro meglio e speriamo che al Mugello, che sarà ancora una gara di casa per la Ferrari, le cose possano migliorare – ha concluso Leclerc – nel corso della scorsa settimana, così come in questa, abbiamo provato tante cose sulla macchina, ma per ora non abbiamo trovato una soluzione ai problemi. Dobbiamo rimanere concentrati e non perdere la motivazione: SONO SICURO CHE GIORNI MIGLIORI ARRIVERANNO“.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: