Vettel critica le qualifiche-caos: “Non si dovrebbe superare”

Vettel critica le qualifiche-caos: “Non si dovrebbe superare”

Si è chiusa come peggio non avrebbe potuto l’ultima qualifica a Monza da pilota Ferrari per SEBASTIAN VETTEL. Sulla pista che lo vide trionfare al volante di una Toro Rosso nel 2008, quando iniziò la sua epopea di trionfi in F1, il tedesco non ha saputo andare oltre il taglio del Q1, guadagnandosi una misera 17ESIMA POSIZIONE in griglia di partenza. Il quattro volte campione del mondo però, oltre a trovarsi in mano una SF1000 pressoché inguidabile, ha dovuto fare i conti anche con il traffico del velocissimo circuito brianzolo, nel quale tutto voglio risucchiare una scia ma nessuno vuole concederla agli avversari.

 Binotto: “Vettel, annunciare in anticipo non è stato un errore”

Proprio la confusione che si è venuta a generare alla fine del Q1, impedendogli di fatto di effettuare il suo ultimo tentativo, ha mandato Vettel su tutte le furie: “Avevo un gran numero di vetture davanti quando ho iniziato il mio secondo giro lanciato. In quel momento ho capito che non sarebbe stato possibile migliorare il tempo. NON CAPISCO PERCHÉ GLI ALTRI PILOTI ABBIANO COMINCIATO A SUPERARE NEL GIRO DI PREPARAZIONE. Mi sono ritrovato nel mezzo del caos e non sono riuscito a spingere. Dovrebbero stare tutti nella posizione nella quale escono dai box, stando in linea ciascuno dovrebbe avere lo spazio necessario a poter avere un giro libero e invece non è successo” ha attaccato il tedesco.

 Vettel, l’ultimo omaggio all’Italia da ferrarista – FOTO

“Per quanto ci riguarda probabilmente NON ABBIAMO AZZECCATO IL GIUSTO TEMPISMO per scendere in pista – ha aggiunto ancora Vettel, lanciando una critica evidente alla squadra – visto che altri sono riusciti a gestire la situazione in maniera più efficace di noi e sono stati in grado di migliorare. Ovviamente partendo così indietro sulla griglia non ci aspetta una gara semplice, ma in corsa non si sa mai cosa può capitare, quindi stiamo a vedere”.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: