Binotto su ‘Copygate’: “Al posto di Mercedes avrei protestato”

Binotto su ‘Copygate’: “Al posto di Mercedes avrei protestato”

La conferenza stampa dei team principal di Monza ha avuto tra gli inevitabili protagonisti il numero uno del muretto box Ferrari, MATTIA BINOTTO. Il boss della rossa è stato interrogato sul difficilissimo momento che sta vivendo la scuderia di Maranello, ma ha affrontato anche altri argomenti spinosi, a partire dalla sempre discussa ‘QUESTIONE RACING POINT‘. La Renault ha ritirato il suo appello contro la RP20 e le famigerate somiglianze con il progetto Mercedes 2019, ma Binotto ha voluto leggere la questione da un altro punto di vista, sottolineando come – a suo parere – sarebbe dovuta essere la stessa casa di Stoccarda a protestare contro l’operato del team inglese.

 Ufficiale: Renault ritira l’appello contro la Racing Point

“Guardare i concorrenti, cercare di capire cosa fanno, cercare di studiare la loro auto ha fatto sempre parte della storia della F1 e non ci vedo nulla di male – ha ammesso Binotto, come riportato dal sito inglese RaceFans – ma penso che copiare un intero progetto sia un periodo pericoloso, perché è un proprietà intellettuale. SE FOSSI STATO IN MERCEDES AVREI PROTESTATO contro qualcuno che mi copiava. Quindi penso che questo sia semplicemente lo spirito. Fare foto si è sempre fatto e non ci vedo nulla di sbagliato”. Sulla questione dell’APPELLO, al momento, da parte del Cavallino Rampante non si registrano passi indietro.

 Caso Racing Point: “Un attacco indiretto a Wolff”

“Abbiamo confermato la nostra protesta, quindi abbiamo fatto appello alla decisione dei commissari sportivi nelle ultime gare – ha sottolineato Binotto – il motivo è che siamo pienamente convinti che ciò che Racing Point ha fatto in questa stagione non è giusto. Crediamo che sia CONTRO IL PRINCIPIO DEL NOSTRO SPORT e crediamo che questo non possa accadere in futuro. A questo proposito stiamo cercando di fare chiarezza con la FIA. Se verranno messi in atto dei regolamenti o una direttiva tecnica per il 2021, tramite la quale saremo abbastanza sicuri che non sarà possibile copiare, alla fine saremo pronti a ritirare il nostro appello” ha concluso il team principal ferrarista.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: