Critiche costruttive

Critiche costruttive

Il Gran Premio d’Italia a Monza edizione 2020 ha visto le Ferrari qualificarsi in settima e nona fila al sabato e ritirarsi entrambe la domenica. Sebastian Vettel ha dovuto arrendersi per un problema ai freni, Charles Leclerc invece ha provato ad andare oltre i limiti della SF-1000 ritrovandosi contro le barriere all’uscita della Parabolica a 220 km/h. ALDO GRASSO nell’edizione odierna de Il Corriere della Sera nella sua rubrica ‘A fil di rete’ ha sottolineato che in questo momento di crisi della Ferrari le critiche sono inevitabili e, anzi, necessarie per spronare la Scuderia di Maranello ad uscire dalla “tempesta” per utilizzare la metafora scelta proprio da Binotto in seguito alla domenica di Spa in Belgio.

 Berger: “Ferrari illusa di poter vincere con squadra tutta  italiana”

LA CRISI DELLA FERRARI E LE “CRITICHE COSTRUTTIVE” DI MARC GENÉ

“[…] Il team principal del Cavallino (qualunque cosa voglia dire questa espressione) ha sostenuto che le critiche sono bene accette, purché «costruttive». A parte il fatto che i costruttori sono loro e non chi fa le domande, ma cosa dobbiamo intendere per «critiche costruttive»? Che al team principal venga chiesto se ha controllato la pressione degli pneumatici, se ha pulito le candele, se ai piloti è stato fornito un buon pranzo o altre critiche del genere? Forse Binotto non sa che i termini critica e crisi hanno la stessa radice. Derivano entrambi dal verbo greco «krino», che significa «separare». […] Il verbo «krino» porta con sé dunque i significati di scelta, interpretazione, discernimento, soluzione, disputa, giudizio. Le critiche costruttive possono venire solo dall’ex pilota Marc Gené che su Sky Sport commenta la gara indossando la divisa Ferrari, non da altri. Ecco, da vecchi tifosi della Rossa, ci piacerebbe sapere se Gené lavora per Sky o per la Ferrari”. ALDO GRASSO, Il Corriere della Sera

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: