Alonso: “Ferrari non ha eguali”

Alonso: “Ferrari non ha eguali”

La storia di FERNANDO ALONSO con la FERRARI è fatta di amore, emozioni, incomprensioni e rotture. Un carattere forte come quello dell’asturiano, inserito nella scuderia più blasonata e discussa della Formula 1, non poteva che generare scintille, a maggior ragione visto il mancato raggiungimento dell’obiettivo prefissato: il titolo mondiale. A distanza di sei anni dal burrascoso addio e di oltre dieci dalla prima gara insieme, Alonso è tornato a parlare del suo rapporto con la rossa nel corso di una diretta video pubblicata sul suo profilo Instagram. Al due volte campione del mondo di F1 e due volte vincitore di Le Mans, che il prossimo anno tornerà nel Circus con la Renault, è stato chiesto un parere sul difficile momento che sta vivendo a Maranello SEBASTIAN VETTEL.

 Vettel e il futuro: “Non ho aggiornamenti”

“Mi sto scegliendo le domande più difficili – ha scherzato Alonso, rispondendo al quesito di un tifoso – è una situazione difficile per lui, perché questa macchina è difficile. Altri anni erano in lotta per il campionato del mondo, e con un solo errore poteva recuperare velocemente nelle gare successive, ma quest’anno stanno lottando per entrare nel Q3. Hanno avuto occasioni per altri anni di lottare per il titolo, ma poche, dobbiamo essere onesti e vedere il dominio della Mercedes. Nella mia esperienza, CORRERE PER QUELLA SQUADRA NON HA EGUALI e per tutta la vita, indipendentemente dai risultati, essere un pilota Ferrari è fantastico e Seb avrà un’esperienza positiva” ha sottolineato l’asturiano. Curiosamente fu proprio Vettel, ai tempi della sua militanza in Red Bull, a negare ad Alonso il sogno di un titolo con la tuta del Cavallino, spingendolo poi a migrare verso altri lidi.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: