Hamilton e la tequila con Wolff

Hamilton e la tequila con Wolff

La Mercedes per il 2021 ha già confermato Valtteri Bottas in qualità di pilota titolare per il team di Brackley. La casa di Stoccarda ha quindi già chiarificato il futuro del ‘gregario’, ma non ancora quello del campionissimo, ovvero LEWIS HAMILTON. In Ferrari e in Red Bull, invece, Charles Leclerc e Max Verstappen hanno avuto la priorità assoluta con il monegasco che ha firmato il prolungamento fino al 2024 a fine 2019, l’olandese invece ha siglato la permanenza in Red Bull fino al 2023 pochi giorni dopo a inizio 2020, anche se Verstappen ha una clausola di uscita per quanto concerne questo nuovo sodalizio stretto con la scuderia di Milton Keynes.

 Wolff e il matrimonio quadruplo in Mercedes

“Siamo vicini all’annuncio del matrimonio quadruplo”, aveva detto ad inizio agosto TOTO WOLFF includendo nel poker sé stesso, Bottas, Hamilton e la Mercedes. Per ora di questi quattro attori è stata ufficializzata la permanenza del finlandese fino al 2021, mentre la casa di Stoccarda ha firmato il Patto della Concordia fino al 2025 anche se tutti i team potranno sfruttare la clausola di uscita ogni anno nel mese di marzo. Resta ancora da chiarire il futuro di Wolff e di Hamilton, due colonne portanti della Mercedes che è senza dubbio una superpotenza forse senza pari nella storia della F1, il cui successo, però, non è detto che possa prescindere dalla presenza del manager al muretto del pilota inglese al volante.

 Hamilton: “Mio futuro non dipende da quello di Wolff”

“Nelle ultime due occasioni ho potuto imparare molto in sede di trattativa – ha dichiarato Hamilton in conferenza stampa in merito ad una firma sul rinnovo con la Mercedes che tarda ad arrivare – ed ogni volta cerco di migliorarmi anche in questo campo. Innanzitutto bisogna verificare che ci sia la volontà del team di continuare a migliorarsi e su questo non ci sono molti dubbi. Poi, dopo questi dettagli comunque molto importanti, si arriva alle domande diciamo più impegnative. Io e Toto Wolff ci conosciamo da anni e dobbiamo ancora sederci definitivamente a discutere questi aspetti e poi gli offrirò una tequila. Anzi, credo che sia meglio offrirgliela prima di iniziare a discutere del contratto”, ha scherzato Hamilton. Tra il sei volte iridato e la Mercedes potrebbe esserci attualmente una DISTANZA tra domanda e offerta a livello di stipendio, che in tempi di Coronavirus non può essere faraonico.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: