Leclerc e il team radio delle polemiche

Leclerc e il team radio delle polemiche

Nel weekend belga della FERRARI, come se non bastassero i risultati disastrosi ottenuti in pista dalla scuderia di Maranello, è anche esplosa una polemica – a dire il vero abbastanza sterile – sul TEAM RADIO DI CHARLES LECLERC durante la prima sosta ai box. Il 22enne in occasione dell’ingresso in pista della Safety Car, successivo all’incidente Giovinazzi-Russell, è stato richiamato dal team in pit-lane. Durante la sosta però, a causa di alcuni problemi, la Ferrari numero 16 ha perso molto tempo, scivolando ancora più indietro di quanto già non fosse prima della sosta e vanificando i sorpassi operati in pista dal monegasco.

 Leclerc: “Sono frustrato, serve reagire”

Qui si sarebbe verificato il presunto fattaccio con Leclerc che, visibilmente alterato dalla situazione difficile, ha imprecato via radio. Immediatamente dal team gli è stato chiesto di spegnerla. Su vari media e sui social network si sono lette numerose ricostruzioni e interpretazioni delle parole di Leclerc, che è stato accusato da molti di aver insultato pesantemente la squadra e i meccanici. In realtà, sebbene non sia facile individuare gli esatti vocaboli pronunciati dal pilota della Ferrari, il monegasco sembra dire, in francese, “come on, putain de sa race“, che sarebbe “DAI, CHE GARA DEL CA**O“.

 Et désolé pour le team radio, j’aurai peut-être dû éteindre la  radio après le pit stop 😅  Ce n’était pas fait exprès 😬😘    — Charles Leclerc (@CharlesLeclerc) August 30, 2020

Leclerc poi ha voluto anche scusarsi pubblicamente per l’accaduto, con un post pubblicato su Twitter: “Scusate per il team-radio – ha scritto il portacolori della Ferrari – forse avrei dovuto spegnere la radio dopo il pit stop. Non l’ho fatto apposta”, con tanto di emoticon imbarazzata. Qualche anno fa il suo attuale compagno di squadra, SEBASTIAN VETTEL, aveva risposto duramente alle critiche fatte da alcuni giornalisti ai piloti in merito a certi team radio particolarmente ‘caldi’. Vista la gara così complessa, vissuta inevitabilmente in maniera intensa dallo stesso Leclerc, pare sinceramente comprensibile uno sfogo di questo tipo, legato anche alla frenesia del momento.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: