Wolff sul caso Racing Point: “Non si arriverà in appello”

Wolff sul caso Racing Point: “Non si arriverà in appello”

Continua a tenere banco in Formula 1 il discusso caso della RACING POINT, attaccata dagli altri team – Renault e Ferrari su tutti – per l’eccessiva somiglianza con la Mercedes del 2019. La vera novità degli ultimi giorni è però stata la scelta della scuderia francese di RITIRARE L’APPELLO contro il team di Silverstone, anche a seguito della firma del Patto della Concordia da parte di tutte le squadre. La FERRARI per il momento ha confermato l’intenzione di andare avanti con la sua istanza, ma secondo il team principal della Mercedes, Toto Wolff, l’intera vicenda potrebbe chiudersi in breve tempo.

 Ufficiale: Renault ritira l’appello contro la Racing Point

Intervistato da Sky il manager austriaco, strenuo difensore della regolarità della Racing Point, ha infatti previsto che non si arriverà alla discussione dell’appello: “Credo che si risolverà tutto, si spera, la prossima settimana. NON MI ASPETTO CHE QUESTO DIBATTITO VADA ALLA CORTE D’APPELLO INTERNAZIONALE – ha commentato Wolff – penso che tutto questo faccia parte della politica e della Formula 1. C’è stata un po’ una spinta contro le prestazioni della Racing Point, che sono davvero eccezionali in questa stagione. Ma non si tratta solo di un condotto dei freni”.

 Copygate, bivio Ferrari

“CREDO CHE ABBIANO FATTO DAVVERO UN BUON LAVORO – ha aggiunto ancora Wolff, in riferimento al team di Lawrence Stroll – e si vede quanto ci sono vicini. Penso che questo sia un buon gruppo di persone che hanno corso negli anni precedenti con un budget basso, con una ‘barca stretta’, e questo è il motivo quest’anno per cui hanno colmato il gap anche nei nostri confronti”. Infine il numero uno del muretto di Brackley è stato laconico alla domanda se si aspetta che anche da Maranello venga ritirato l’appello contro la RP20: “Non lo so” ha ammesso Wolff.

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: